Bed and Breakfast a Napoli - Bed Breakfast Campania

© www.BedBreakfast.Napoli.it - Sito ufficiale Bed and Breakfast Comune di Napoli e Provincia      
 
Torna alla Home - BedBreakfast.Napoli.it
 
Torna alla Home Page di Bed and Breakfast Napoli Foto Bed Breakfast Napoli Foto Bed Breakfast Napoli Foto Bed Breakfast Napoli
 1. B&B a Napoli:
 - zona Chiaia
 - zona Centro Storico
 - zona Posillipo
 - zona Vomero
 - zona Capodimonte
 - zona Stazione centrale
 2. B&B prov. di Napoli:
 - Bed Breakfast Sorrento
 - Bed breakfast Campi Flegrei
 - Bed Breakfast Pozzuoli
 3. B&B de Charme:
 - B&B Al Maschio Angioino
 - B&B A Santa Brigida
 - B&B Caracciolo 10
 - B&B Casa 12
 - B&B Casa Miranapoli
 - B&B I 34 Turchi
- B&B Dumbolo
 - B&B La Dimora dei Baroni
 - B&B Luna Caprese
 - B&B Orsini 46
 - B&B Reginella Residence
 - H Rooms
 - B&B Residence Plebiscito
 - B&B Riviera 281
 4. Mission
 - Benvenuto
 - Chi Siamo
 - Cerca un B&B
 - f.a.q.
 - Il nostro Network
 - Inserisci la tua struttura
 - Contattaci
 - Links
 5. Scopri Napoli:
 - Arrivare a Napoli
 - Visitare Napoli
 - La cucina napoletana
 - Scoprire Napoli
 - Arte a Napoli
 6. Itinerari turistici:
 - Indice degli itinerari
 - La Solfatara
 - Il Rione Terrra
 7. Altre località:
 - Bed Breakfast Bologna
 - Bed Breakfast Firenze
- Bed Breakfast Treviso
  » Cucina napoletana: prodotti tipici, primi piatti, secondi di carne o pesce, dolci e gastronomia napoletana
La cucina Napoletana

La gastronomia napoletana -universalmente considerata un’arte insigne, caratterizzata dalla perfetta miscela di sapori elaborati con quelli semplici e genuini- soddisfa appieno anche i palati più esigenti mediante una variegata nonché gustosa scelta di pietanze, quali: gli Spaghetti alle vongole, la Zuppa di pesce, i Polpi affogati, i Frutti di mare crudi, la Frittura di pesce, la mozzarella di bufala, le molteplici varietà di pizza (prodotta nel 1500 e resa famosa nell’anno 1889 a seguito della visita della Regina Margherita), i saporosi taralli e, tra i dolci, i Babà (aromatizzati con il liquore) e le Sfogliatelle (a base di pasta sfoglia).


Alcune pietanze, tuttavia, sono legate -per tradizione- ad un certo periodo dell'anno; natalizie sono: la "Minestra maritata" –preparata con verdure e carne di maiale-, la Cassata -torta dolce a base di ricotta e marzapane-, la Pasta reale -una tipologia di marzapane-, gli Struffoli -dolci fritti con il miele ed i canditi-, i Raffioli -dolci di pan di spagna glassato- ed i Susamielli -dolci a base di mandorle e scorze d'arance-; nel periodo pasquale, invece, sono tipiche: il Casatiello rustico -ciambella salata con salame, formaggio e uova-, la Pastiera -torta con ricotta, cioccolato e grano- ed i Quaresimali –deliziosi biscotti caserecci-.

Vini.
Campi Flegrei.
Questo vino -prodotto nell’omonima area- beneficia del fertile terreno ove sono situati i vitigni; il succedersi delle eruzioni vulcaniche, difatti, ha consentito -nel tempo- che il terreno divenisse estremamente fertile; inoltre, essendosi adagiato su crateri spenti -ricchi di ceneri, lapilli, tufi e minerali- conferisce ai vini sapori ed aromi assolutamente unici.
Gragnano.
Ottenuto dall'unificazione di vari vitigni a bacca rosso, tra cui il piedirosso, lo sciascinoso e l’aglianico, il Gragnano è un vino estremamente versatile e, generalmente, frizzante.
Lacryma Christi.
Questo vino beneficia di uno tra i più diffusi vitigni campani -denominato Piedirosso o Piede di Colombo- la cui origine vulcanica, congiunta alla ricchezza di potassio consentono la produzione di vini contraddistinti da sapori ed aromi assolutamente incomparabili.

Prodotti tipici.
Provolone del Monaco.
La produzione di questo formaggio interessa la provincia di Napoli, in particolare le zone inferiori della Penisola Sorrentina ed il territorio dei Monti Lattari con il comune di Agerola.
Il provolone del Monaco è ottenuto dalla lavorazione del latte crudo di ciascuna mungitura; secondo il sistema tradizionale dopo aver ottenuto la cosiddetta cagliata -a seguito della coagulazione del latte crudo- è necessario dapprima romperla in piccoli grani e poi provvedere alla scottatura ed alla filatura; raggiunta l’adeguata consistenza della pasta diviene possibile la formatura -a pera o a cilindro-, la salamoia, l'asciugatura e la stagionatura (effettuata per un periodo oscillante tra i 4 ed i 18 mesi). Il provolone del Monaco si presenta con una crosta rigata (di colore nocciola e/o rossiccia)e -al tatto- la pasta è semidura, compatta al taglio ed è tipico l'odore di latte e fieno.
Salame di Napoli.
L’estrema cura artigianale contraddistingue questo prelibato prodotto che, con genuinità e sapore, soddisfa ciascun palato. Il salame di Napoli, leggermente pepato, si contraddistingue per la forma cilindrica ed allungata, per il colore rosso intenso e per l’eterogenea ripartizione della carne e del grasso. Le carni, assolutamente selezionate, derivano dal prosciutto di coscia, spalla, coppa e/o lombata.
Pizza napoletana.
La storia della pizza è antichissima e, seppur sono diverse le presunte date della sua origine, la data simbolo della “nascita” della pizza è quella corrispondente all’anno 1889 quando, in onore della Regina Margherita recatasi in Napoli assieme al marito Umberto I di Savoia, fu realizzata la pizza “Margherita” con mozzarella e pomodoro, guarnita -per l'occasione- con le foglie di basilico fresco, quale tributo al tricolore italiano.
Molte sono le varianti e le farciture con cui viene preparata la pizza ma, secondo la tradizione napoletana, le “vere” pizze sono: la margherita e la marinara, semplici eppur squisite.
Struffoli.
Caratterizzati dalle presunte origini greche, il nome struffoli proviene –probabilmente- dalla parola “strongoulos” ovvero arrotondato; nel passato gli struffoli erano preparati dalle suore nei conventi e donati -nel periodo natalizio- alle famiglie nobili distintesi per atti di carità.
Le palline -componenti questo prelibato dolce- sono rigorosamente piccole ed il miele, invece, si distingue per la superba abbondanza; confettini e frutta candita, infine, arricchiscono gli struffoli, tipico nonché squisito dolce natalizio.
Sfogliatella napoletana.
La sfogliatella napoletana è caratterizzata da origini remote, risalenti al XVIII secolo, quando all'interno dei conventi si sviluppava l'arte della pasticceria; secondo la tradizione la sfogliatella fu prodotta presso il convento “Santa Rosa” sito in Conca dei Marini, nelle vicinanze della città di Amalfi. Il dolce ebbe un sì straordinario successo che fu denominato “Santa Rosa” come il monastero; successivamente, durante i primi anni del XX Secolo, la “Santa Rosa” fu leggermente modificata dal cavalier Pintauro e divenne famosa col nome di “sfogliatella napoletana".
La sfogliatella può essere distinta in: riccia e frolla.
La sfogliatella riccia si contraddistingue per la croccantezza dovuta alla sovrapposizione -a strati fittissimi- della pasta sfoglia; quella frolla, invece, è realizzata con soffice e dolce pasta frolla; entrambe, tuttavia, sono caratterizzate da un tenero cuore composto da: ricotta, scorze di canditi e differenti aromi che, al meglio, ne esaltano il sapore.
Pastiera.
Dolce simbolo del periodo pasquale, la pastiera fu probabilmente prodotta da una suora in un monastero napoletano; costei –difatti- allo scopo di rappresentare la Resurrezione, scelse gli ingredienti secondo una precisa simbologia: il profumo dei fiori dell'arancio del giardino conventuale, il grano che -sepolto nella terra- risorge splendente, le uova -segno di nuova vita-, l'acqua di mille fiori -odorosa come la primavera-, il cedro e le aromatiche spezie venute dall'Oriente.
Limoncello.
Corposo, agrodolce e dal sapore deciso, il limoncello è fortemente richiesto dopo i pasti quale piacevole nonchè fresco digestivo; liscio e con ghiaccio esso è usato anche per arricchire il sapore ed il profumo di altre bevande, di dolciumi, del gelato e della macedonia di frutta.

 



 


© www.bed-breakfast.napoli.it - Portale dei Bed and Breakfast Comune di Napoli e Provincia di Napolii| PropagandaPubblicità Network ©
Via della Libertà, 638 - 80010 - Villaricca (Napoli -Italy) | Tel. +39 081 335 63 06 - Fax +39 081 197 22 680 - P.IVA 04629021215 - googlemap